Le Tigelle ( Emilia Romagna)

crescentine-ricetta-tigelle

La crescenta o crescentina (nella forma plurale crescenti o crescentine) è un tipo di pane caratteristicodell’appennino modenese, altresì conosciuta, ma erroneamente, con il nome di tigella. È un prodotto agroalimentare tradizionale elencato con i nomi di tigella modenese, tigèla modenese, crescentina modenese, cherscènta modenese  ed è molto consumato durante le feste e sagre; è preparato in pressoché tutte le trattorie del modenese e del bolognese.

Storia :

Il nome originario nella storia e nella tradizione Emiliana (nell’appennino modenese) di questo alimento è la “Crescente” ma oramai sono diffuse numerosissime varianti, che variano notevolmente di significato da zona a zona (tigella o tigèlamodenese o montanara, crescentina o chersèinta modenese o montanara). I termini “crescente” e “crescentina” vengono usati anche nel bolognese: crescentina indica una variante dello gnocco fritto, mentre crescente indica una sorta di tigella modenese piuttosto larga. I dischi di terracotta o di pietra refrattaria in cui originariamente erano cotte le crescenti sono chiamatitigelle e per questo motivo oggi, nelle zone di pianura e nel resto d’Italia, ci si riferisce alle crescentinecon il sempre più diffuso appellativo metonimico di tigelle, nonostante – secondo i puristi – l’unico nome corretto rimane crescentina perché quello originario ed etimologicamente esatto.

Preparazione: (per 4 persone)

  • 500 gr di farina
  • 12 gr di lievito di birra
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • 2 dl d’acqua
  • 1 dl di latte
  • sale

1-Setacciate la farina, fate la fontana, nel mezzo mettete il lievito sciolto in poca acqua tiepida, unite l’olio, il sale, il latte e l’acqua rimasta. Lavorate l’impasto per qualche minuto, poi copritelo con un panno pulito e lasciatelo lievitare per circa 1 ora in un ambiente tiepido, poi lavoratelo ancora per poco e fate lievitare ancora per 30 min. 2-Quindi stendete la sfoglia dello spessore di 5 mm, ritagliate dei dischetti del diametro di 6 cm e fateli lievitare ancora per 30 min. 3-Riscaldate su entrambi i lati l’apposito utensile per le tigelle, adagiatevi un dischetto per volta e cuocetele per 2-3 min. su entrambi i lati Consumatele ancora calde e imbottite con prosciutto e formaggio

Fonte : wikipedia,Romagnamia.com

 

About Giorgio Di Marco

Speak Your Mind

*