Sono trascorsi 45 anni dall’indimenticabile 4 luglio 1970, punto di svolta per la musica internazionale. In quel giorno, a un centinaio di chilometri da Atlanta, nel sud degli Stati Uniti, andava in scena uno degli eventi più ricordati nella storia degli happening musicali: il Second Atlanta International Pop Festival. Di fronte a un pubblico di quasi 400,000 persone si esibirono oltre trenta musicisti, tra cui Jimi Hendrix.

Sarà proprio il mito del chitarrista leggendario, il cuore pulsante del documentario Jimi Hendrix: Electric Church – in uscita il prossimo 30 ottobre. Pubblicato da Experience Hendrix L.L.C. and Legacy Recordings, il film ripercorre le vicende di quella giornata memorabile, quando la città di Byron a sud di Atlanta fu letteralmente invasa da un’inattesa folla di amanti del rock, richiamati da una line up di tutto rispetto che contava, oltre a Hendrix, Bob Seger, BB King e gli Allman Brothers.

Electric Church raccoglie anche una serie di interventi da parte di altri grandi musicisti, che ben conoscevano lo stile di Hendrix. Billy Cox, Mitch Mitchell, Paul McCartney, Kirk Hammett e l’organizzatore del festival Alex Cooley sono solo alcune delle voci che contribuiscono a celebrare il mito di Hendrix e di un evento epocale.

Un doppio CD e vinile dal titolo Freedom: Jimi Hendrix Experience Atlanta Pop Festival – in uscita il 28 agosto – precederà il documentario, facendo risuonare ancora una volta le emozionanti note di Hendrix.